LA SFIDA INSIEME PER PARC

L’impegno che ci poniamo assieme a tutta la rete botteghe Altromercato per sostenere i produttori palestinesi di PARC è questa:

• L’obiettivo minimo è arrivare a 1500 kg di mandorle (minimo di produzione). La sfida che ci poniamo insieme a PARC è di 2500 kg.

• Arrivare a 2500 kg di cous cous! (minimo di produzione).

• Riguardo i datteri Bio 1 kg non ci sono minimi d’ordine ma l’impegno di continuare a sostenere PARC e il progetto di conversione al biologico. Il nostro obbiettivo insieme a Parc è di 2500 confezioni da kg.

Con il vostro supporto siamo certi che anche quest’anno la vinceremo!

PRODOTTI COINVOLTI

Mandorle dolci non pelate – gr 400 – € 14 al pezzo
Datteri Medjoul Bio – gr 1000 – € 19,50 al pezzo
Cous Cous semiintegrale biologico – gr 1000 – € 10 al pezzo

COUS COUS SEMINTEGRALE BIO Lavorato a mano
Peso: 1 Kg

Il grano biologico macinato viene trasportato al laboratorio della cooperativa di Gerico. Più di 30 donne, provenienti dai campi profughi di Ain Al-Sultan e Aqabt Jaber lo lavorano sapientemente per ottenere il cous cous.

SUGGERIMENTI D’USO!
Per l’ottima tenuta in cottura è adatto a grandi cene in compagnia, per piatti salati o dolci.

DATTERI MEDJOUL BIO dalla Valle del Giordano
grande dimensione, al naturale
Peso: 1 kg

SUGGERIMENTI D’USO!

Fonte dolcificante naturale, come ingrediente nei dolci, come frutto ricco di nutrienti

PREGIATE MANDORLE DOLCI dalla Palestina di grande dimensione, sgusciate e non pelate, al naturale, senza aromi, né sale aggiunto
Peso: 400 g

SUGGERIMENTI D’USO!

Mandorle al mattino per tutta la famiglia, spezzettate nelle insalate o nelle salse, nel pane, nelle torte e nei croccanti, per aperitivi sfiziosi.

NOTE TECNICHE

Scadenza della prenotazione: 29 SETTEMBRE 2022
Arrivo previsto dei prodotti: MARZO 2023
Puoi scegliere la bottega in cui fare arrivare il tuo ordine.
Non c’è minimo d’ordine.
Il pagamento sarà effettuato al momento della consegna in bottega (nessun anticipo è richiesto).

Prenota i prodotti

Contesto economico difficile

• La situazione in Palestina è molto difficile al momento.
• Il nostro partner PARC, che ha prevalentemente scambi commerciali con le organizzazioni fair trade
dell’Europa, subisce di riflesso tutte le difficoltà economiche del momento, dovute ad un cambio dello shekel
rispetto l’euro ai minimi storici che rende loro complicato l’esportare.
• PARC insieme ai contadini, consci delle difficoltà dei consumatori europei, hanno rinunciato ad applicare
aumenti all’origine dei prodotti, nonostante gli aumentati dei costi di trasporto, energia e costi di produzione
in generale.
• Gli aumenti di prezzi nei prodotti sono esclusivamente dovuti al fattore cambio

Per questo motivo la nostra Campagna Palestina è ancora più importante quest’anno, al fine di continuare a sostenere il più possibile i contadini palestinesi che oltre alle grave difficoltà del contesto in cui vivono, si trovano davanti un contesto finanziario internazionale mutato.